giovedì 15 novembre 2012

iFormazione: ECCO IL SEGRETO PER CAMBIARE STATO E ACCEDERE A RISORSE POTENZIANTI

Oggi vi parlerò di un modello molto potente chiamato ancoraggio. L’ancoraggio si basa sulla relazione fra corpo e mente: si tratta di legare ad una specifica azione una sensazione particolare tramite dei veri e propri ponti di neuroni; infatti il cervello umano ragiona per connessioni, collegando automaticamente due stimoli sensoriali differenti quando essi si presentano secondo uno schema preciso. In natura questo processo è vitale per l’apprendimento (appoggio la mano sul fuoco e sento dolore, il fuoco è caldo, quindi se appoggio la mano su qualcosa di caldo sento dolore), ma si può forzare per ottenere tutte le reazioni desiderate. 

Con l’abilità e la costanza, le ancore possono influenzare noi stessi ma anche i bambini, i genitori e i colleghi. In ogni momento creiamo delle ancore, sebbene la maggior parte delle persone non lo faccia in modo sistematico. E’ possibile condizionare non solo un riflesso fisico, ma anche uno stato emotivo (per es. sicurezza in se stessi, entusiasmo, calma, ecc.). 

L’ancoraggio è quel processo attraverso il quale un ricordo, una sensazione o un diverso tipo di risposta, viene associato, ancorato appunto, a qualcos'altro.